Contro il capitalismo per dare la precedenza all’uomo e non al guadagno!!

by captaingreek

Adesso diciamo basta: Mettiamo al primo posto l’uomo e non il guadagno!!!

 

Siamo in piena decadenza. Mentre con le nostre tasse finanziamo una classe politica incapace e spendacciona lo stato ci ripaga con incuria generale, disastri, rifiuti dappertutto, trasporti e sanità in tilt, istruzione solo per i ricchi.

In Italia si trovano solo i soldi per le tangenti, per comprare ipad ed iphone a deputati e consiglieri regionali e stipendi d’oro a politici ed amici degli amici.

Questo con una disoccupazione che supera il 30% e pensioni da fame del’ordine di 400 Euro.

Arrivata l’ora di prendere dai ricchi per dare ai poveri :

Redito di cittadinanza minimo 2.000 Euro compresi pensionati e disoccupati più 1.000 Euro per ogni figlio a carico. tetto massimo di stipendi statali di 5.000 Euro. I soldi ci sono : Basta ridurre pensioni e stipendi alti per fare vivere bene tutti.

Le banche devono diventare monopolio statale e servire cittadini ed imprese mentre ora giocano su aspettative, su cose irreali. La borsa valori va chiusa è immorale vivere speculando senza produrre.

La Crisi attuale ed i partiti

Mentre persino Jorge Bertolio, il papa Francesco, parla dell’ingiustizia sociali il partito democratico fa gli interessi di banche ed assicurazioni. Si fanno pagare cure e medicine mentre gonfiano i prezzi delle prestazioni sanitarie a vantaggio dei vari referenti politici nelle asl. Per esempio una carrozzina da invalido se la paghi privatamente la trovi pure a 150 Euro, tramite la Asl costa circa 700 delle quali circa la metà tangente al referente politico per sbloccare i pagamenti. Mentre i carabinieri non hanno i soldi per la benzina, le scuole per le fotocopie e tribunali ed ospedali sono senza medici e cancellieri cosa si fa? La T.A.V.!!!!

I partiti più a sinistra del P.D seguono la sbagliata strategia trotzkista del entrismo cercando di allearsi con loro per spostare il baricentro della coalizione senza nulla di concetto ottenere.

Grillo ha avuto il merito di unire la protesta degli indignati promettendo una democrazia dal basso  senza mantenere la promessa. Avverso della più elementare organizzazione di partito comanda i suoi tramite twitter e ammazza il movimento con il fuoco amico : espulsioni selvagge attacchi ingiustificati contro Rodotà e contro Milena Gabanini e strategia fallimentare con i mass media. Una volta si prometteva di una piattaforma per permettere ala base di comunicare con i rappresentati al a parlamento ma niente di tutto ciò è stato fatto, abbiamo invece il commando di un capo carismatico.

Serve un partito socialista serio e democratico.

Non è il caso di fare autogol con proclami ideologici e riferimenti a Stalin a Lenin ed ala fallimentare esperienza sovietica.

Bisogna farla finita con il compromesso storico e seguire la strada dei socialisti latino americani : Evo Morales, Rafael Correa ed il compianto comandate Hugo Chávez degnamente sostituito da Nicolas Maduro.

Lavorare con i poveri per i poveri , rispettare la libertà di pensiero, cercare alleanze dappertutto seguendo l’esempio della teologia della liberazione…..

Unire e non dividere come fa il Syriza in Grecia e Die LInke in Germania creare un fronte anticapitalista per il cambiamento della società. Rispettare le diversità e tornare alle monete nazionali.

Basta con tagli e privatizzazioni. I diritto ala locomozione, alla istruzione, alla sanità deve essere a carico della fiscalità generale. Autobus treni ed uffici postali devono funzionare anche se in perdita per rendere un servizio al cittadino e non al capitale!!

Dobbiamo organizzarsi, fare controinformazione ed un partito serio con scuola per i quadri e non permettere che ogni nuovo tesserato possa decidere la linea politica del partito.

Contro il capitalismo lotta dura per il socialismo e la democrazia diretta!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Advertisements